Considerazioni sparse

Considerazioni sparse: la neve, i treni, il fisco, varie ed eventuali

Pare che nevicherà anche in centro Italia. Eh già, grandi notizie. Manco si fosse realizzata la profezia di un certo pseudo cantautore italico che annunciava grosse precipitazioni nevose nel mese di agosto.

Ciò che continua a restare inspiegabile è la capacità di Trenitalia di non far partire i treni “causa maltempo”. Neanche fossimo alle Mauritius, dove oggettivamente una nevicata si rivelerebbe inattesa e fonte di indiscutibili problemi.

Invito chiunque non creda che un po’ di neve possa mandare in tilt il sistema ferroviario nazionale a fare un giro su Viaggiatreno e dare un’occhiata alle stazioni del nord.

Mi sono lasciata andare a tali lamentele perché lamentarsi dei ritardi ferroviari è un evergreen come il rossetto rosso o il tubino nero, e perché a breve dovrei (il condizionale è d’obbligo) intraprendere un viaggio parzialmente coperto da mezzi dotati di locomotiva. La mia sfiga in merito è proverbiale (quando scrissi il post pre-natalizio auspicando in un rientro veloce ed indolore, fui ripagata con più di 40 minuti di attesa in stazione, con temperature polari), dunque chi può dire dove sarò nei prossimi giorni.

Probabilmente in un luogo ostile, freddo e nevoso senza alcun mezzo di trasporto. So che c’è chi me lo augura, ma ricordate che Karma is a bitch who loves to kick asses.

A tal proposito, avendo stamane contribuito ad un viaggio transmediterraneo svegliandomi alle 04:55, mi aspetto di riuscire a partire senza particolari intoppi. O almeno di rimanere bloccata su un treno che abbia l’impianto di riscaldamento funzionante. Seh, sogna.

Esaurito l’argomento meteo, passerei a manifestare giubilo e soddisfazione per le così dette “retate fiscali” che hanno recentemente portato alla luce ciò che chiunque sia dotato d’occhi ed orecchie sapeva, ovvero non solo l’entità dell’evasione fiscale in Italia, bensì la facciaculaggine degli stronzi che dichiarano redditi che neanche gli anziani con la pensione sociale e poi passano le ferie a Cortina.

Ancora rimembro la soave visione di studenti borsisti che si recavano a lezione con il BMW. Gli auguro di restare fuori corso a vita, di avere la media del 18 e questo non vale nel discorso del karma perché hanno iniziato loro, ecco.

A questo proposito, ne approfitto per rivolgere un pensiero affettuoso alla mia ex padrona di casa, il cui colore delle sopracciglia faceva quotidianamente a pugni con quello dei capelli e che riteneva trés chic vestirsi completamente di lilla. Tutto ciò non sarebbe stato un problema particolarmente rilevante e non le avrebbe fatto meritare tale affettuoso ricordo, infatti costei riteneva più che corretto percepire metà affitto in nero, anzi lamentandosi di come non fosse affatto giusto pagare le tasse con l’aliquota al 40%.

Ogni commento è superfluo, vero?

Bene, io auspico che prima o poi il comune in cui (ancora per poco) abito tiri fuori i coglioni e dia il via ad un’ingente operazione di controllo per accertare situazioni di quel genere.

Iniziative come questa renderebbero Pisa una “città a misura di studente” (cit.), affiancate magari dalla coraggiosissima scelta di far circolare gli autobus anche dopo le 21.

Bene, la lamentela del martedì pomeriggio è conclusa, mi ritiro nelle mie stanze dove mi aspetta un corpo a corpo con il cerimoniale borgognone.

Vi prego, non chiedetemi di che si tratta.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...