cinema, Considerazioni sparse, voyages

La solitaria e silenziosa fine dei Monday Movies

C’è che anche le studentesse fuori corso e fuori sede ogni tanto lavorano, non troppo che altrimenti non si sentono sufficientemente inutili.

C’è che tali sporadici impegni lavorativi tendono ad essere geograficamente lontani dalla città deputata agli studi, e che il lunedì è diventato il giorno dei lunghi viaggi in treno (so di averlo già scritto da qualche parte, ma dovrebbero farmi AD di Trenitalia. Ormai conosco a memoria tutti gli orari di tutti i treni di tutte le stazioni del centro-nord).

La diretta conseguenza è la soppressione (temporanea?) di quel cumulo di considerazioni insensate che chiamavo Monday Movies, perché di film ne sto guardando pochi e pure bruttini.

Allora passo il poco tempo disponibile per lo studio a mettere insieme materiale di studio appunto, peccato che i pc della biblioteca si rifiutino di riconoscere la mia pen drive viola col fiocchetto verde e così non posso salvare tutti quegli interessanti articoli da Jstor. E mi attacco al tram.

Poi scopro che il “lavoro” che sto cercando di mettere insieme è stato già realizzato, in una versione ridotta, misconosciuta e poco brillante certo, ma il punto è che c’è già.

E che non lo sapevo.

Aspetto da un momento all’altro di avere il mio primo, clamoroso crollo nervoso.

Ci sono ottime probabilità che il prossimo post lo scriverò da Ravenhill.

Tante care cose.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...