Art for Art's Sake, cinema, Considerazioni sparse, Libri, Torino, universi paralleli

Forse sarebbe bene uscire un po’ di casa. Forse.

Dopo l’ennesimo, lunghissimo, imbarazzante silenzio che ha fatto seguito alla ricorrente domanda riguardo questo buco nero che qualcuno definisce il mio futuro (ciao ma’), ho capito di dover prendere una decisione.

Che poi chissà perché gli amici, quelli veri, quelli che mi amano anche quando io sento di voler bene solo alla vodka, non me lo chiedono mai.

Empatia o rassegnazione?

Ho passato  ore minuti ok, secondi ponderando, ripensando agli anni passati in università sicura che ci fosse da qualche parte un segno, un indizio che mi avrebbe illuminata, facendomi capire qual è la mia strada. 

Insomma, in questo viaggio tra gli atenei del centro-nord doveva esserci un momento, uno solo in cui mi fossi detta ehi, questo potrebbe funzionare!

You know what? Ad un certo punto l’ho trovato.

Io so cosa voglio fare da grande, e mi stupisco di aver rimosso quello che divenne un obiettivo professionale intorno ai dieci anni (quando leggevo molti libri di nascosto ed il calcolo delle aspettative di vita di persone nate intorno all’inizio del secolo scorso non erano argomento di interesse).

killingnazis

Qualcuno conosce l’indirizzo a cui potrei spedire il CV?

P.S. cliccate sull’immagine se volete vederla in movimento: è una .gif, e sì ultimamente basta questo a divertirmi.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...